Sensibilità della dentina

La sensibilità della dentina spesso provoca dolore ed è dovuta al logorio della superficie del dente o del tessuto delle gengive. Questo fenomeno si riscontra soprattutto negli adulti e nella maggior parte dei casi questo accade perché i denti rimangono scoperti a seguito del ritrarsi delle gengive. Le radici non sono protette dallo smalto e migliaia di piccoli tubuli dentinali, che portano al nervo centrale del dente, rimangono esposti. Quando il caldo, il freddo o la pressione vengono a contatto con questi canali si sente dolore.

Ignorare il problema può portare ad altri molto più gravi, in particolar modo se il dolore vi impedisce di pulire i denti in modo appropriato, rendendoli più soggetti alla carie o a problemi gengivali.

Come identificare un problema di sensibilità della dentina
Se avete mai provato una sensazione di dolore ai denti bevendo o mangiando cibo caldo o freddo, soffrite di sensibilità della dentina. Un adulto su quattro soffre di questo problema che spesso scompare e riappare nel tempo.

Come curare la sensibilità della dentina
La prima cosa da fare è consultare il proprio dentista o igienista.

La sensibilità della dentina solitamente é curabile. Il dentista vi può prescrivere un gel al fluoro da usare come dentifricio o un collutorio al fluoro. Si possono provare anche paste dentifricie a bassa-abrasione con formulazioni studiate appositamente per la sensibilità della dentina.Chiedete al vostro dentista di prescrivervi il prodotto anti-sensibilità più adatto a voi.

Lavatevi i denti con cura e nel modo corretto, altrimenti rischiate di logorarli rendendoli più sensibili. Un eccesso di zelo nello spazzolare i denti, l'aggancio di una dentiera parziale o dell' apparecchio può causare l'abrasione dei denti.